Cataratta

noimage

La cataratta è una naturale processo di invecchiamento del cristallino che perde progressivamente la sua naturale trasparenza impedendo alla luce di raggiungere la retina. Il paziente solitamente avverte un calo della vista quando il processo è già in fase avanzata.

Non esistono terapie mediche per intervenire sulla cataratta per cui è necessario intervenire chirurgicamente rimuovendo il cristallino opacizzato e sostituendolo con una lentina artificiale (I.O.L. lente intra oculare).
L'intervento di rimozione della cataratta è una delle operazioni chirurgiche più praticate al mondo ed è considerata una delle più sicure ed efficaci.
Di norma è sufficiente un’anestesia topica, cioè con l’utilizzo di collirio anestetico.
Attraverso un incisione di circa 2mm. si pratica un apertura circolare nella capsula anteriore del cristallino; si procede,quindi, introducendo all’interno dell’occhio un manipolo in grado sia di frantumare il nucleo del cristallino con l’utilizzo di ultrasuoni e/o movimenti torsionali ad alta frequenza sia di aspirare i residui.

In casi selezionati, è possibile eseguire l'intervento utilizzando il laser a femtosecondi che consente di eliminare l'utilizzo del bisturi: le incisioni corneali, la capsuloressi e la frammentazione del nucleo della cataratta sono eseguiti in pochi istanti e con altissima precisione. Questa tecnologia consente di rendere ancora più sicuro l'intervento ed è destinata ad avere un progressivo sviluppo tecnologico.

L'intervento si conclude con l'introduzione, attraverso l'incisione corneale, di una iol pieghevole all’interno dell’occhio.
Normalmente non è necessario apporre alcun punto di sutura.
Contestualmente all’intervento di cataratta, solitamente si cerca di correggere anche eventuali difetti refrattivi presistenti quali la miopia e l’ipermetropia calibrando adeguatamente il potere diottrico della iol che andremo ad utilizzare.
La continua evoluzione tecnologica ci consente di disporre, oggi, di iol ad alta tecnologia (iol premium) che consentono di correggere anche l’astigmatismo (iol torica) e la presbiopia (iol multifocali).

Questo spazio è a disposizione degli utenti per ottenere in un formato semplice e di facile comprensione informazioni sui principali disturbi visivi e sulle più moderne tecnologie per la loro diagnosi e terapia.

Il Dott. Lavezzari attualmente ricopre l’incarico di Dirigente Medico di I° livello presso la S.C. di Oculistica dell’Ospedale “S.Bartolomeo” di Sarzana (SP) .
Svolge la propria attività clinica in regime di extramoenia principalmente presso due Studi situati a La Spezia e Sarzana (SP).